logo moca_bianco

 

Moka, moca… Ma non era il mio periodo caffeine-free?! Si dice ‘moca’ e si scrive MO.CA – Centro per le nuove culture ed è il nuovo incubatore di idee creative a Brescia. Un palazzo storico bellissimo, riconvertito in laboratorio per 13 giovani makers locali tra cui (ovviamente!) Ladylike.

IMG_6780MO.CA è la sigla di Moretto e Cavour, le due vie che si trovano all’angolo del settecentesco Palazzo Martinengo Colleoni meglio conosciuto dai bresciani come Ex-Tribunale. Un edificio meraviglioso, pieno di affreschi, specchi, chandelier, stanze nascoste, un bellissimo cortile e persino una sala da ballo!

salonedelledanzemoca-1024x625

Insomma c’era talmente tanto spazio che sarebbe stato un peccato lasciarlo disabitato, così il Comune di Brescia e le associazioni di settore hanno indetto il bando Makers Hub aperto a giovani artigiani e designer impegnati a sviluppare percorsi di auto-imprenditorialità, dando loro la possibilità di abitare le stanze del palazzo per tutto il 2017 e avviare la loro attività.

Makers Hub è ora un alveare creativo, un incubatore di creatività, un polo per giovani designer che hanno a che fare con l’artigianato, la moda e l’interior design. Oltre a noi tredici nuovi inquilini, l’edificio ospita già al suo interno lo Spazio Teatro Idra, il Centro Italiano della Fotografia, l’associazione Festa della Musica e del Touring Club Italiano, Urban Center, uno spazio di informazione e divulgazione in merito agli eventi della città, e (ciliegina sulla torta) il cinema all’aperto per i mesi estivi con tanto di stand street-food. Già con queste premesse io fossi in voi un salto lo farei, ma andiamo avanti!

moca-gruppo

Gli altri makers che insieme a me condividono lo studio lungo i corridoi di MO.CA  sono: Vittorio Branchizio che si occupa di maglieria interamente Made in Italy con tecnologie avanzate, non solo riguardo ai filati ma anche alla stampa, alla lavorazione e a processi di produzione di ultima generazione; Releavic che si occupa di design del prodotto dal gusto minimale e geometrico realizzando, tra le altre cose, ricami a macchina su complementi d’arredo, La Bottega del Cencio disegna e confeziona costumi per il teatro; Paola Fraboni progetta complementi d’arredo ibridi, che possono essere usati dagli umani ma anche dagli animali domestici. Ve li elencherei tutti, ma vi lascio liberi di scoprirli da voi qui.

ladylikeknitdesign-blog-post-moca

Un piccolo passo indietro, così vi racconto com’è andata. Verso la fine dell’estate, in preda alla calura estiva, ho deciso di provarci e di mettermi in gioco e ho scritto il mio progetto facendo tesoro dell’ultimo allestimento fatto per il festival musicale MZOO e di quello che stavo completando con il Soft Safari per Stefanel. Il mio progetto durante quest’anno di residenza a MO.CA sarà quello di realizzare una collezione di capi di abbigliamento basata principalmente sul recupero del materiale di scarto delle aziende. Prodotti realizzati a mano, capi unici o a tiratura limitata, sensibili alle tematiche ambientali creati con tecniche tradizionali come la maglia e uncinetto ma con uno sguardo alla moda, al design ma sopratutto al futuro.

verde-moca

Per fare questo il mio compito sarà quello di coinvolgere le realtà artigiane del territorio come maglierie, sartorie, calzifici, corderie, piccole botteghe e mercerie per raccogliere il materiale necessario come stoffe, filati, campionari, fallati, scarti di lavorazioni, fondi di magazzino, destinati ad essere solo rifiuto e inquinamento. Usando principalmente questo tipo di materiali l’intento è quello di abbassare i costi di produzione e contemporaneamente considerare la pratica dell’upcycling, ovvero il riuso creativo che fa bene all’ambiente (e anche a noi, shopper compulsivi).  Ovviamente tutto il materiale che riuscirò a recuperare verrà prima studiato, catalogato e archiviato. In un secondo momento sarà interamente ritagliato a mano e ridotto a ‘fili’ di varie dimensioni e spessore, per renderlo facilmente – passatemi il temine – sferruzzabile con i ferri da maglia, l’uncinetto, il telaio e intrecci vari. Ma veniamo allo studio vero e proprio.

moca-rosaPer avere un atelier comodo, funzionale e bello da vedere ho chiesto aiuto a un mago dell’eleganza: Nicola Falappi dello Studio Quaranta. Conoscendo il mio problemino di insonnia ha progettato per me un bancone quadrato che sembra un vero letto a baldacchino. Un giaciglio perfetto per una principessa sul pisello rompipalle come me!

berretti-moca

Attorno a questo grande banco da lavoro che richiama le bancarelle rionali (ne avevo uno simile in ferro quando esponevo allo Spitalfield Market di Londra) posso lavorare con i miei fili, appendere i capi che realizzo di volta in volta ma sopratutto – top del top – potrò nascondere buste, scatoloni e pacchi al suo interno e avere tutto a portata di mano senza quasi mai alzarmi dalla sedia. OMG questa si che sarà la mia fine! (In questo video di Nicola Lucini potete vedere i primi lavori di allestimento dello spazio).

Al momento sto contattando le aziende artigiane per presentare il mio progetto e farmi un’idea del materiale che riuscirò a recuperare. Nel frattempo porto avanti la collezione Spring/Summer Ladylike, e mi divido tra workshop in vari spazi che amo (da Pistacchio e Caffe, alle novità Tangram e Giustacchini), le lezioni di maglia da Inlab38 e prossimamente anche in università. Ah, e non dimentichiamo le collaborazioni con le aziende, come Betta Knit. Nei prossimi mesi quando avrò tutto il materiale darò il via alla collezione che presenterò entro quest’anno di residenza Mo.Ca. E ovviamente vi terrò aggiornati.

BIANCONERO-MOCA
photo backstage: Matteo Giobini per Alberto Mancini

Se passate da queste parti, mi raccomando: entrate a dare una sbirciatina e salite al primo piano a trovarmi nella Ladylike Factory. La tisana è assicurata!

___________________

Mo.Ca – Via Moretto 78 angolo Corso Cavour (Ex Tribunale) – su appuntamento

___________________

 

Brescia

Hanno permesso la fondazione di MO.CA:

il Comune di Brescia

Fondazione ASM

Brescia Infrastrutture

Confartigianato

Associazione Artigiani

CNA

Assopadana

Residenza Idra

Ma.Co,f – Centro Italiano della Fotografia

con il sostegno di Regione Lombardia e Camera di Commercio di Brescia

2 commenti il Benvenuti a Spazio MO.CA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *